Coca-Cola bottle history

Oggi stappare una Coca-Cola, bottiglia o lattina che sia, è un gesto naturale. Ma una volta…non si poteva! Tra il 1886 e il 1899 infatti la Coca-Cola era distribuita soltanto “alla spina” e nelle farmacie. Arrivata nelle mani di Asa G. Candler, divenne una bevanda dissetante e l’abile imprenditore, grazie alla collaborazione con gli imbottigliatori, riuscì a far conoscere il prodotto ovunque. Il primo imbottigliamento avvenne nel 1894 grazie a Joseph A. Biedenharn di Vicksburg (Mississippi), proprietario della Biedenharn Candy Company. Biedenharn capiì l’importanza di questo investimento quando si accorse che gli abitanti a monte del Mississippi vennero a sapere che gli abitanti del delta del fiume stavano impazzendo per la nuova bevanda del dottor Pemberton: l’unico modo rapido e veloce per accontentarli era ricorrere alle bottigliette. E fu così che tutto cominciò.

La famiglia Biedenharn fu la prima generazione di imbottigliatori il cui lavoro contribuì a far conoscere la Coca-Cola un po’ dappertutto. La bottiglia usata era probabilmente (non si hanno prove certe) un “modello Hutchinson”, di colore verde, e fu utilizzata fra il 1894 e il 1900. Nel 1897 anche i proprietari della Valdosta Bottling Works iniziarono a imbottigliare Coca-Cola per i negozi locali. I due avvocati Benjamin F. Thomas e Joseph B. Whitehead nel 1899 siglarono il primo accordo ufficiale per l’imbottigliamento: in un incontro a cui partecipò anche Candler, Thomas e Whitehead ottennero l’esclusiva per imbottigliare la Coca-Cola per tutti gli Stati Uniti (ad eccezione di Vicksburg) per l’irrisoria somma di 1 dollaro. Nel 1916 mentre la maggior parte delle bevande era racchiusa in contenitori tutti uguali, The Coca-Cola Company decise che era venuto il momento di avere qualcosa di più “personalizzato”, una bottiglia che fosse riconoscibile non solo alla vista, ma anche al buio attraverso il tatto e perfino in caso di rottura.

Il primo prototipo della bottiglia più famosa al mondo, chiamata contour, fu disegnato da Alexander Samuelson ed Earl R. Dean della Root Glass Company di Terre Haute (Indiana). I creativi presero spunto dall’illustrazione del frutto del cacao, colpiti dalla forme allungate e dalle scanalature verticali che ancora oggi possiamo vedere (e toccare) sulla contour. All’inizio la bottiglia era più gonfia al centro, ricordava molto di più il frutto del cacao ma tale forma mal si adattava ai macchinari in uso e soprattutto era poco stabile. Così venne assottigliata. Il prototipo fu brevettato a nome di Samuelson il 16 novembre 1916, nel 1937 Coca-Cola ne acquistò i diritti ma ancora non bastava per proteggere questa “creatura”. Bisognerà attendere fino al 1960, quando l’Ufficio Brevetti americano considererà la contour un vero e proprio trademark, di proprietà della Coca-Cola Company, proteggendo questo oggetto dalle imitazioni. Ma i tempi cambiano e anche per la sinuosa bottiglia ci sono novità. Negli Anni Sessanta per la prima volta si cominciò a pensare al design del packaging come un mezzo per rendere la vita più facile ai consumatori. Così Coca-Cola decide di commercializzare, nel 1961, le prime bottiglie di vetro a perdere. La contour di plastica arriverà nel 1993.

Quando la bottiglia contour entrò in produzione, il suo colore verde fu chiamato Georgia green. Era prodotta utilizzando una sabbia particolare che appunto conferiva quella caratteristica cromatica. Una curiosità: dopo la Seconda Guerra Mondiale ogni volta che una nazione accoglieva Coca-Cola per la prima volta, l’azienda aveva cura di fornire all’inizio solo bottiglie verdi. A molti anni dalla sua realizzazione, la bottiglia contour rimane, come ha detto l’esperto londinese di design contemporaneo Stephen Bayley, “Il design più familiare nella storia dei beni di consumo”. Insomma, con Coca-Cola, contenuto e contenitore diventano una cosa sola, frutto di una sinergia tra design e prodotto che ha fatto e farà ancora storia. Per celebrare i suoi 125 anni, Coca-Cola ha realizzato per l’occasione una serie limitata di 4 bottiglie storiche, che ricorderanno a tutti il percorso che anche il packaging di questo marchio globale ha fatto, prima di approdare a quella che è diventata in modo indiscusso la bottiglia Coca-Cola per eccellenza,la contour. Per saperene di più sulla Coca-Cola Company

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...